5. Tutti insieme appassionatamente

Terminata la parte più concettuale della realizzazione di uno shooting fotografico possiamo finalmente dedicarci al lato pratico. Non vedevamo l’ora di “passare all’azione” e adesso è giunto il momento: nelle prossime puntate vedremo tutti gli aspetti che possono interessarci e, per chiarezza, li affronteremo separatamente anche se nella realtà è molto probabile che ci troveremo a doverne gestire alcuni (se non tutti) contemporaneamente vista la stretta interconnessione che li lega.

La prima questione che affronteremo riguarda la creazione e la gestione di uno staff. Inutile dire che non possiamo nemmeno pensare di fare tutto da soli: semplicemente le professionalità richieste sono troppe e, anche ammesso di padroneggiarle tutte a sufficienza, il giorno del set non ci basterebbe il tempo.

Ci sono due possibili strade per formare un team di lavoro: scegliere professionisti diversi ad ogni shooting o creare un gruppo di collaboratori fidati che ci segua nella realizzazione di tutti i nostri progetti. Nel primo caso avremo modo di adottare sempre le persone più adatte per ogni specifico incarico in base alla loro esperienza e alla loro specialità. Nel secondo caso invece favoriremo la comunicazione e il lavoro di squadra. E’ una scelta personale e non ci sono “giusto” e “sbagliato”: il modo in cui ci troviamo più a nostro agio è quello che va bene ma, per la cronaca, io ho il mio team e non lo cambierei per niente al mondo!!! 🙂

Ma di quali figure avremo bisogno? Ci serviranno

  • almeno una Make-up Artist, cioè una truccatrice, che non solo realizzi i trucchi ma che ci aiuti anche a pensare a quali effetti è possibile realizzare.
  • almeno una Hair-Stylist a cui non solo affideremo le acconciature dei nostri soggetti ma che ci dovrà anche dare una mano a trovare le soluzioni più adatte.
  • almeno una Stylist che si occupi degli abiti e degli accessori e che ci supporti nelle scelte proponendoci magari delle alternative e controllando il risultato finale.
  • almeno un Assistente, professionalità per cui vale la pena di spendere due parole: per la buona riuscita di un set fotografico questa figura è importantissima. Affrontando tutto da soli potremmo arrivare stanchi o farci distrarre da problemi marginali quando invece dovremmo mantenerci freschi e concentrati su ciò che stiamo realizzando. Avere qualcuno che condivida il nostro carico di lavoro, e che magari ci stimoli con dei suggerimenti, renderà la giornata meno stressante e quindi migliorerà il risultato finale. Sia chiaro: non si tratta assolutamente di un “galoppino”, io NON penso a questa figura come all’assistente del fotografo ma come all’ “Assistente alla Fotografia”!!!

Ora che abbiamo identificato le figure di cui avremo bisogno (ma potrebbero essercene altre più particolari a seconda del progetto che stiamo realizzando) ecco una caratteristica che dovranno necessariamente avere in comune: la professionalità. Non ci serve a niente la migliore delle Hair-stylist se arriva sul set due ore in ritardo. Non abbiamo bisogno di una Make-Up Artist che sappia realizzare lavori spettacolari se poi si dimentica a casa la valigia dei trucchi. Ecc…

Altrettanta professionalità dovremo saper mostrare noi: non ha importanza che il nostro approccio sia quello di stabilire ogni dettaglio autonomamente o quello di collaborare coinvolgendo tutti nel processo decisionale… qualunque sia la nostra strada dovremo percorrerla mostrando per tutti rispetto e disponibilità.

Qualche tempo fa mi è stata commissionata la realizzazione delle foto per un’app per iPad (è sull’ AppStore di Apple e si chiama “Fashion Time”). Il concept si basava sul viaggio nella moda (e nel tempo) dei due protagonisti (un modello e una modella) attraverso quattro epoche storiche: l’antica Roma, il medioevo, gli anni ’20 e un inquietante futuro post-atomico. Questo entusiasmante progetto prevedeva quasi 30 abiti diversi, circa 15 cambi trucco e parrucco e 4 diverse location e, come potete vedere anche dal video del backstage, è stata necessaria la collaborazione di tutti.

Avere un Team di lavoro efficiente e professionale è stato fondamentale: insieme abbiamo stabilito i trucchi, le acconciature gli abbinamenti con gli abiti e l’ordine dei cambi. La partecipazione di tutti era diventata così naturale da contagiare anche i modelli che, sentendosi coinvolti, hanno potuto dare il loro meglio insieme a dei validissimi suggerimenti… un ulteriore ottimo contributo! 🙂

Ottaviano Moraca – 8-stops Photosinfo@8stop.com

You may also like...

1 Response

  1. 27 luglio 2016

    […] Aggiornamento: Quinta Puntata – Preparazione (parte1) – 5. Tutti insieme […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *