Alessia Montanaro, una donna dal carattere tosto e col fisico da urlo

Alessia Montanaro ha un carattere tosto e un fisico da urlo. Unite i due elementi e scoprirete una donna che a 44 anni sa sedurre, conquistare e adora mettersi in gioco puntando sulle gambe e sulla testa. Una ex insegnante che ha lasciato il mestiere per seguire i suoi figli e all’alba degli “anta” si è buttata nel mondo della fotografia. Il risultato? “I fotografi mi cercano e praticamente ogni giorno ho un progetto nuovo da seguire”. Insomma, la scelta si è rivelata azzeccata. Merito di fascino ed eleganza che, uniti ad un pizzico di esibizionismo, hanno trasformato Alessia in una fotomodella e in una “reginetta” da passerella.

Insomma, una donna sul trampolino di lancio…

Ma io mi vedo come una persona semplice, alla mano, socievole, solare. Sono una ex insegnante di materie letterarie ho un diploma al magistero e una laurea in politica giuridica e amministrativa, oggi manager per un’azienda farmaceutica, che nella vita ha scelto di fare la mamma rinunciando alla cattedra e alla mia professione. Peccato perché, purtroppo, non sono più riuscita a ritrovare la possibilità di insegnare.

Ma, a quanto pare, si sono aperte nuove strade…

Già da ragazza avevo fatto delle foto ed era stata scelta come testimonial per il marchio di intimo Parah. Allora, come oggi, è sempre stato un hobby, mai una professione. Però il feeling con la passerella è proseguito ed oggi… eccomi qua! Finchè il mio corpo me lo consentirà e i fotografi continueranno a cercarmi, sarò felice di mettermi in gioco.

Che giudizio dai del tuo corpo?

Sono molto critica con me stessa, ma penso di meritarmi… un 8! Vedo tanti difetti, apprezzo i complimenti da parte di uomini e donne.

Il carattere è un’arma in più nella tua vita?

Sì, la mia solarità è un lato fondamentale per poter raggiungere determinati traguardi. So adattarmi alla situazione, esprimendo la mia eleganza e la mia femminilità in modo coerente al contesto. Ed ecco che alla mia età mi sono tolta la soddisfazione di sfilare per boutique e stilisti emergenti, ho posato per Walo Thoenen, il fotografo svizzero-tedesco di fama a livello mondiale.

Insomma, di Alessia Montanaro si fa un gran parlare.

Di sicuro mi ha spinto la curiosità di mettermi in gioco, intendere le fotografie come un hobby, come una semplice passione. E questo, vedendo i risultati e gli scatti meravigliosi di chi ha collaborato con me, mi ha regalato una gratificazione enorme. In fin dei conti sono pur sempre una mamma di 44 anni con due figli, forse nessuno scommetterebbe un centesimo su di me. Ed invece, ecco la dimostrazione che anche il contrario è possibile…

Dicevamo: sei richiesta… Anzi, richiestissima!

Sono quotidianamente invitata ad eventi mondani, vengo contattata per nuovi progetti, tutto questo è meraviglioso. Lo ripeto: il giorno che non sarò più cercata, attaccherò le scarpe col tacco al chiodo…

Ma quel giorno sembra lontano!

Diciamo che oggi ho la fortuna di avere ancora tanti ammiratori. Eppure io mi reputo una donna carina, un gradino sotto le “bellone”, ma pur sempre con la mia sensualità. Difficile auto valutarsi però, lascio il giudizio agli altri…

Intanto, ti sei buttata anche in qualche concorso.

Esatto! Nel 2012 ho conquistato la semifinale del concorso Miss Mamma nella selezione di Lumezzane, ho ancora a casa la fascia che custodisce quel ricordo.

C’è un sogno che vorresti realizzare?

Mi piacerebbe girare un film con Massimo Boldi, Cristian De Sica o, magari, interpretare un ruolo nella Commedia all’italiana.

Come ti piace vestire?

Sono poliedrica, posso passare da un sensuale tacco con minigonna, ad un jeans con sneakers. Per essere femminili non serve per forza scoprire, serve essere sensuali.

Cosa ne pensi della chirurgia estetica?

Sinceramente sono contraria e questo è un messaggio da far passare a tutte le donne. Bisogna accettarsi cosi come si è anche se si ha qualche segno d’espressione in più sul volto è segno di vita e da quel tocco di fascino.

 

Intervista a cura di Alberto.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *